Ristrutturazioni, detrazione 50% per tutto il 2019

La Legge di Bilancio 2019 ha prorogato la detrazione 50%, ovvero le detrazioni fiscali su ristrutturazioni, mobili, risparmio energetico e bonus verde fino al 31 dicembre 2019.

Il tetto massimo di spesa detraibile è di 96.000 euro nel caso di  lavori di manutenzione straordinaria, interventi di restauro, risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia; sarà esclusa dall’agevolazione invece la manutenzione ordinaria.
Gli interventi riguardano interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare; chi ristruttura in proprio invece può usufruire della detrazione solo per le spese sostenute per acquistare i materiali.

L’ecobonus, ossia il bonus per la riqualificazione e l’ottimizzazione energetica, è pari al 65%. Verrà applicato fino al 2021 per gli interventi sulle parti comuni dei condomini atte a migliorare la prestazione energetica dell’edificio.
La tipologia di lavori riguarda gli interventi edilizi e tecnologici che abbiano come intento il risparmio energetico o l’uso di fonti rinnovabili; questo tipo di operazioni dovranno essere state eseguite a partire dal 2018.
Tutti i documenti dovranno essere inviati entro 90 giorni a partire dalla data in cui sono stati ultimati il lavori; fanno eccezione però gli interventi i cui lavori sono terminati tra il 1° gennaio e il 21 novembre dell’anno 2018: per questi il termine dei 90 giorni è a partire dal giorno 21 novembre 2018.

Il bonus verde è una detrazione pari al 36%  per i lavori di cura, ristrutturazione e irrigazione del verde privato, fino a una spesa massima di 1800 euro.

Con il bonus mobili invece sarà possibile acquistare arredi ed elettrodomestici di classe energetica elevata con lo sconto fiscale del 50% a fronte di interventi di ristrutturazione iniziati nel 2018 o che partono nel 2019;  con un tetto massimo di 10mila euro.

Menu